Tuesday, September 26 2017
A- A+

CHE COSA E' IL GOST?

La certificazione GOST e' l'equivalente della europea CE e quindi e' un certificato che attesta la conformita' dei vs. prodotti alle norme russe o ucraine. Per ogni paese vi e' un certificato separato ed una procedura di certificazione indipendente. Il certificato normalmente dura 3 anni e vengono accettati i documenti in possesso dell'azienda secondo le norme CE per ottenenere un certificato GOST. La visita ispettiva puo essere o non obbligatoria a seconda dei casi. In Ucraina si chiama piu' propriamente UKRSEPRO.
Viene richiesto allo sdoganamento della merce.

CHE COSA E' IL GGTN - RTN?

Il certificato GGTN e cioe' Rostechnadzore, (quello che fino a Dicembre del 2004 si chiamava Gosgortechnadzore) e' un'autorizzazione all'utilizzo del prodotto con il gas, in ambienti particolari e per recipienti sotto pressione. Viene rilasciato dopo l'ottenimento del GOST e ha una validita' normalmente di 3 anni. In UCraina si chiama piu' propriamente DOSVIL.
Viene richiesto all'installazione (o vendita) della merce.

CHE COSA E' IL CERTIFICATO IGIENICO?

Il certificato di Igiene viene rilasciato come attestato per l'igienicita' del prodotto non intesa soltanto come potabilita' o non tossicita' , ma anche come sicurezza per l'utilizzo e per l'ambiente. E' un certificato che oggi in Russia e' obbligatorio per la stragrande maggioranza dei prodotti ed e' richiesto allo sdoganamento.

CHE COSA E' IL CERTIFICATO ANTINCENDIO?

Trattasi di un certificato che viene rilasciato dai vigili del fuoco per alcuni prodotti che vengono considerati a rischio, che sono parte di sistemi antincendio e anche apparecchi come generatori di aria calda e riscaldamento ad infrarossi sotto i 100 Kw di potenza.

ELENCO PRODOTTI PER CUI E' OBBLIGATORIO

CHE COSA SI INTENDE PER CERTIFICAZIONE ROK? (KAZAKHSTAN?)

Trattasi di una sigla ROK; utilizzata dai grandi contractors (Saipem, ENI) per indicare l'insieme delle certificazioni necessarie secondo le norme della Repubblica del Kazakhstan, altre sigle sono utilizzate come per esempio:
- P2U - Permit to use, permesso all'utilizzo come l'RTN Russo
- KIM - Certificato Metrologico

CHE COSA SI INTENDE PER PROCEDURA VOLONTARIA o OBBLIGATORIA?

In realta' non bisogna lasciarsi confondere dal nome della procedura.
La stragrande maggioranza dei prodotti richiede un certificato per essere importata anche se , per motivi di marketing, puo' essere richiesta una certificazione anche per gli altri prodotti.
IN REALTA' ENTRAMBE LE PROCEDURE SONO NECESSARIE PER IMPORTARE IL PRODOTTO
Le procedure "volontaria" e "obbligatoria" in Russia non differiscono se non per il colore del certificato, azzurro nel primo caso e giallo nel secondo. Nel caso si volesse evitare la procedura volontaria in dogana dovra' sempre essere consegnata una lettera di esenzione.
In Ucraina se il codice doganale del prodotto rientra nella lista di quelli sottoposti a certificazione volontaria la procedura e' piu' semplice ed il certificato ha validita' di 3 anni. Nel caso di procedura obbligatoria la visita ispettiva non puo' essere evitata ed il certificato avra' solo 2 anni di validita'.
La procedura dovra' essere verificata caso per caso.

COME SI AUTENTICANO LE COPIE?

All'atto dello sdoganamento la dogana puo' richiedere copia dei certificati, soprattutto per quel che riguarda il certificato GOST o il certificato di IGIENE.
Noi vi forniamo normalmente 5 copie del certificato GOST autenticate dal centro di certificazione.
Per gli altri certificati i centri di certificazione relativi NON rilasciano copie autenticate.
Per ottenere copie autentiche degli altri certificati si puo' ricorrere ad un notaio, in Russia o Ucraina ovviamente, oppure ai consolati Russo o Ucraino in Italia.
Le copie cosi' autenticate possono essere date ai maggiori importatori su loro richiesta per essere esibite e NON consegnate agli organi competenti.
Con ogni spedizione deve comunque essere consegnata copia autentica dei certificati, che come descritto in una norma dal GOST puo' essere effettuata dal produttore stesso fotocopiando i certificati ed apponendo in colore blu, timbro, firma, data, e numero di fattura relativa alla spedizione in oggetto. (molte dogane comunque richiedono che venga presentata una copia autenticata dal centro di certificazione che pero' deve essere presentata, ma non consegnata alla dogana)

CHE COSA E' IL CODICE DOGANALE E COME CONOSCERLO?

Il codice doganale (TARIC) e' un numero di 8 cifre che identifica in tutto il mondo, a livello doganale, i prodotti. E' sulla base di questo codice che vengono applicati i dazi, le norme per l'import - export etc. Anche per le certificazioni il codice doganale identifica il prodotto, le norme e le procedure di certificazione. E' quindi indispensabile conoscere il codice doganale dei propri prodotti per richiedere un'offerta di certificazione o iniziarne la procedura. Per conoscere il codice (o i codici) doganale dei vs prodotti vi consigliamo di rivolgervi alle vs. associazioni di categoria o alla Camera di Commercio. In alternativa potete recarvi su questo sito e consultare il TARIC, sia per verificare la rispondenza del vs. codice con i vs. prodotti, sia per cercare il codice doganale stesso, anche se e' una procedura a volte piuttosto complessa.

AGENZIA DELLE DOGANE

CHE COSA E' IL PASSAPORTO DEL PRODOTTO?

Si tratta di un libretto di uso e manutenzione, integrato dai dati tecnici completi e dalle norme sulla sicurezza, compilato secondo la normativa in vigore in Russia o Ucraina. Contiene, per esempio, quanto indicato nella legge per la difesa del consumatore e i riferimenti alle norme e leggi vigenti. Risulta quindi praticamente impossibile per il produttore fornire tale documento e la procedura piu' semplice consiste nel tradurre il proprio libretto di uso e manutenzione standard in lingua Russa per poi affidarlo ad un centro di certificazione il quale provvedera' ad integrarlo delle parti mancanti.
(sicuramente noi potremo esservi di aiuto)
Il passaporto e richiesto, di legge, per tutti i prodotti, ma vi e' ancora una certa elasticita' a meno che non venga richiesta un'autorizzazione GGTN, in questo caso diventa obbligatorio avere il passaporto dei prodotti pronto e inserito nella documentazione da fornire per l'emissione dell' autorizzazione GGTN.
Noi riusciamo, a volte, a limitare la richiesta alla traduzione in russo del vs. libretto di uso e manutenzione, con l'intesa che sara' preparato al piu' presto il passaporto vero e proprio.

COME MAI VI SONO TANTI TIPI DI OFFERTE DIVERSE?

Il mondo delle certificazioni in Russia ed Ucraina e' molto variegato; vi sono piccoli enti che tentano di seguire procedure semplificate e spesso fuori della norma, vi sono anche altre entita' che offrono certificati non conformi ed enti locali i cui certificati non sono poi accettati da alcune dogane.
Bisogna, per decidere, cercare di avere delle referenze da parte di altre aziende che abbiano gia' da tempo effettuato delle certificazioni con questi enti.
Comprendiamo inoltre che le aziende vogliano ridurre i costi delle certificazioni, a volte onerosi, ma per questo puo' valere il detto: chi meno spende piu' spende...
Se un certificato costa "troppo poco" molto probabilmente non sara' conforme o forse addirittura falso.
La legge in Russia ed Ucraina identifica il responsabile delle certificazioni nel produttore che se ne assume le conseguenze civili e penali anche in caso di incidenti con i propri prodotti.
Noi ci vantiamo di non aver mai avuto problemi con i ns. certificati e nel caso in cui fossero sorti li abbiamo sempre tempestivamente risolti.
Potete chiederci le referenze e saremo ben lieti di fornirvene di altamente qualificate.
Sono otto anni che lavoriamo in questo settore ed abbiamo certificato oltre 200 aziende
Siamo sicuramente concorrenziali tra le aziende serie che si occupano di certificazioni e una nostra prerogativa e' di saper semplificare le procedure per il produttore

COME LEGGERE UN CERTIFICATO GOST R?

QUESTE SONO LE INFORMAZIONI REPERIBILI SU DI UN CERTIFICATO GOST R:

sert_orn_acklma_eng

CHI PUO' EMETTERE QUESTI CERTIFICATI?

Normalmente gli enti che emettono i certificati o i permessi all'utilizzo sono enti statali con l'eccezione dei certificati di Conformita' tipo GOST (anche ukr-sepro) che vengono emessi da centri di certificazione accreditati dal GOSTANDARD, ente metrologico Statale.
Un produttore non puo' richiedere direttamente questi certificati al GOSTANDARD ma deve rivolgersi ad uno dei numerosi centri di certificazione accreditati per quello specifico prodotto in quanto in possesso degli specialisti e dei laboratori necessari.

Riguardo ai permessi all'Utilizzo tipo RTN, Igienico, Fire etc, queste procedure hanno subito svariate ristrutturazioni negli ultimi anni ed attualmente vengono emessi da enti Federali Statali. Per poter richiedere questi permessi e' necessario preparare dei documenti specifici come il File Tecnico che sono compito di centri di certificazione accreditati e quindi anche in questo caso il produttore non si puo' rivolgere in maniera diretta.

I centri di certificazione accreditati per i permessi all'utilizzo sono molto pochi e quindi vi sono molte aziende che fungono solo da intermediarie, il ns. suggerimento e' di lavorare sempre con chi, come noi, puo' fornire un contatto diretto.
Qui sotto potete trovate degli esempi di accreditazioni rilasciate ai centri di certificazione Russi e che vi devono essere consegnate per provare l'effettiva capacita' a fornire i servizi richiesti.

Noi ci riferiamo DIRETTAMENTE a tutte le agenzie governative e possiamo ottenere tutti i certificati a voi necessari.

from left: lettera di accreditazione GOST R; Lettera di accreditazione RTN

accred-gostaccred-rtn

COME INDICARE IL MARCHIO GOST-R SUL PRODOTTO?

UN MARCHIO GOST-R DEVE ESSERE APPOSTO SUI PRODOTTI (vedere link sottostante)
STATE STANDARD OF RUSSIAN FEDERATION GOST-R 50460-92 .

vedere la pagina Procedure Russia per ulteriori info